Vetri stratificati di sicurezza – Nuove norme e regolamenti

Modula Group Srl informa tutti gli attuali e futuri clienti, collaboratori e partners sulle recenti novità riguardo i vetri stratificati di sicurezza installati sui serramenti per le abitazioni private.

UNI, l’ente italiano di normazione, ha pubblicato il 22 maggio la norma UNI 7697:2014 “Criteri di sicurezza nelle applicazioni vetrarie”. La norma, che sostituisce l’edizione precedente del 2007, si applica ai vetri per edilizia e a qualsiasi altro impiego non regolamentato da norme specifiche pertinenti, mentre per quelli regolamentati, la norma indica esclusivamente il riferimento da applicare.

Ad esempio, tra le disposizioni della UNI 7697: 2014 vi è l’obbligo di adozione di vetrate isolanti dotate di lastre interne di sicurezza nel caso siano poste ad altezza superiore di 100 cm dal piano di calpestìo. Tali vetri, come richiama Unicmi, possono essere di vetro temprato oppure stratificato così classificati per quanto riguarda la resistenza all’urto secondo UNI EN 12600.

In un primo commento, Mario Boschi, presidente della Commissione UNI sul vetro, così si esprime: “La norma UNI 7697 è uno dei documenti normativi di grande importanza per tutti coloro che sono legati alla lavorazione, all’applicazione e all’uso finale del vetro. Le frequenti richieste di chiarimenti circa la corretta interpretazione del testo, l’introduzione di nuove applicazioni non previste perché sviluppatesi successivamente alla adozione del documento in vigore dal 2007, ci hanno indotto a procedere alla sua revisione. Il Gruppo di lavoro ha apportato rilevanti modifiche ed integrazioni sia di contenuto che di forma con lo scopo di avere un documento più chiaro e meno suscettibile di interpretazioni soggettive.
L’aver concluso questo lavoro è per me un motivo di vera soddisfazione”.